Cartabia: la mediazione è strumento di risoluzione delle controversie indispensabile per il futuro

In Commissione Giustizia, la Ministra ha illustrato il programma di riforma della giustizia civile che vede protagonista la mediazione.

di Armando Pasqua

Il 15 marzo 2021 la Ministra della Giustizia Marta Cartabia ha presentato alla Commissione Giustizia della Camera dei Deputati le linee programmatiche della sua amministrazione della giustizia.

La Ministra elogia gli strumenti alternativi di risoluzione dei conflitti (ADR), mediazione in primis, come sistemi di giustizia alternativa il cui impiego sarà tanto più necessario, anzi indispensabile, nel contesto attuale, in cui gli effetti economici della pandemia stanno determinando forti squilibri nei rapporti giuridici esistenti.

La mediazione, dunque, è posta al centro del piano di riforma della giustizia civile delineato dalla Cartabia, la quale illustra, a tal proposito, gli interventi normativi volti al potenziamento della mediazione in tre punti:

  • la ridefinizione degli ambiti di applicazione della mediazione, con la necessità di estenderne la portata ad altre materie, oltre che a favorirne l’esperimento in quei settori in cui ha riscosso maggior successo in questi anni e in cui può rappresentare un valore aggiunto, come famiglia e filiazione;
  • il rafforzamento degli incentivi processuali, economici e fiscali, connessi all’utilizzo dell’istituto mediatorio, indirizzati tanto alle parti (ad esempio, in tema di spese di giudizio) quanto ai magistrati (ad esempio, rilevando statisticamente l’attività di delega in mediazione);
  • la valorizzazione dell’istituto della mediazione delegata dal Giudice in corso di causa, con evidenti benefici sul carico giudiziale e, di riflesso, sull’intera collettività.

Il contenuto dell’intervento della Guardasigilli in Commissione Giustizia rappresenta indubbiamente un importante segnale di svolta sul significato e sulla rilevanza che la mediazione assume (e assumerà) nel nostro ordinamento.

Guarda qui il video (dal minuto 18 al 25):

Aequitas ADR è al fianco di famiglie e imprese per la risoluzione delle controversie civili e commerciali.

Clicca qui e visita il nostro sito Aequitasadr.eu

Circa Armando Pasqua

Praticante avvocato, laureatosi con tesi “Il procedimento della mediazione civile e commerciale”, collabora con Aequitas ADR e ne è mediatore presso la sede di Parma.

Controllare anche

Punti interrogativi e lampadine

SEZIONI UNITE: IL CREDITORE OPPOSTO DEVE ATTIVARE LA MEDIAZIONE

Le SS.UU. hanno stabilito che l’onere di avviare la mediazione dopo la pronuncia sulla provvisoria …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *